Il Dipartimento dei trasporti e Highways England hanno annunciato un’accelerazione nell’adozione della tecnologia radar per rilevare i veicoli fermi sulle autostrade intelligenti.

Ogni nuova autostrada “All Lane Running” (ALR) (un tipo di autostrada intelligente) si aprirà con la tecnologia per individuare rapidamente i veicoli fermi o in panne mentre, secondo il Dipartimento dei Trasporti (DfT), tutte le autostrade ALR esistenti avranno la tecnologia installata sei mesi prima di quanto originariamente previsto,

Le autostrade ALR sono dotate di tecnologia e caratteristiche che non si vedono sulle autostrade convenzionali, come le aree di emergenza arretrate e i segnale di X rosse sui ponti per segnalare la chiusura delle corsie stradali. Anche il rilevamento radar per individuare i veicoli fermi è in fase di implementazione.

Highways England ha dichiarato che installerà la tecnologia radar su tutti i tratti esistenti dell’autostrada ALR entro settembre 2022, sei mesi prima del previsto. Si spera che questa tecnologia radar aiuterà a prevenire scenari come quello che ha portato a due morti nel 2019, quando un camion si è schiantato contro un veicolo fermo sulla M1.

Il DfT sostiene che i dati del rapporto sui progressi, che copre i cinque anni dal 2015 al 2019 compreso, mostrano che le autostrade ALR sono tra le strade più sicure del Paese. Secondo il dipartimento, i conducenti su un’autostrada convenzionale hanno il 33 per cento di probabilità in più di essere coinvolti in un incidente mortale rispetto ai conducenti su un’autostrada ALR.

Il DfT dice che le cifre sono state ricavate su base quinquennale perché le cifre di un singolo anno sono troppo esigue e instabili per trarre conclusioni. Nel 2019 ci sono stati nove incidenti mortali su autostrade ALR, uno in meno rispetto al 2018, e un totale di 15 incidenti mortali su autostrade senza una spalla dura permanente, quattro in più rispetto al 2018.

Il dipartimento ha evidenziato che l’aumento degli incidenti mortali nel 2019 è stato rappresentato dalle cosiddette autostrade “Dynamic Hard Shoulder”, dove la spalla dura funziona solo a tempo parziale. Tutte queste autostrade sono state sostituite con autostrade ALR.

“Nonostante i dati mostrino che gli incidenti mortali sono meno probabili sulle autostrade All Lane Running rispetto a quelle convenzionali, questo non significa che tutti i conducenti si sentano necessariamente sicuri su di esse”, ha detto il segretario ai trasporti Grant Shapps. “Ecco perché l’anno scorso ho incaricato Highways England di realizzare un piano d’azione per alzare ancora di più il livello delle misure di sicurezza. Questo rapporto sui progressi mostra l’ampio lavoro già svolto, ma vogliamo fare di più. Oltre alla serie di misure già intraprese, oggi annuncio che tutte le nuove autostrade All Lane Running apriranno con la tecnologia di rilevamento dei veicoli fermi, così come un programma per accelerare l’introduzione della tecnologia sui tratti di autostrade All Lane Running costruiti in precedenza fino al prossimo anno. Questo ci aiuterà a ridurre ulteriormente il rischio di incidenti sulle strade del Paese. Le cosiddette autostrade intelligenti hanno iniziato ad essere costruite nel 2001 e sono determinato a garantire che la tecnologia e gli standard esigenti siano in atto”.

Il DfT ha anche annunciato che il lavoro è stato completato per rendere le aree di emergenza più visibili insieme a una migliore segnaletica, e la tecnologia radar è ora in fase di implementazione lungo i tratti di autostrada ALR in tutto il paese. Inoltre, Highways England e l’Home Office hanno continuato il lavoro in modo che gli automobilisti che guidano lungo le corsie chiuse da una X rossa possano essere catturati e perseguiti.

 

Fonte: https://www.intelligenttransport.com/transport-news/122952/smart-motorways/