TF 4.5 Decarbonizzazione dei Processi Costruttivi e Manutentivi Stradali

PRES - Baglieri2

Presidente
Prof. ORAZIO BAGLIERI

Professore ordinario di Strade, Ferrovie e Aeroporti – Dipartimento di Ingegneria dell’Ambiente, del Territorio e delle Infrastrutture, Politecnico di Torino

Laureatosi al Politecnico di Torino nel 2001, ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca nel 2005 presso l’Università Politecnica delle Marche. Nello stesso anno ha iniziato la sua carriera accademica come Ricercatore presso l’Università di Genova, proseguita nel Politecnico prima come Professore Associato e – dal 2020 – come Professore Ordinario. È stato Visiting Scholar presso la University of Wisconsin nel 2007 e Visiting Professor presso la Lyles School of Civil Engineering della Purdue University nel 2018. Dal 2013 è professore incaricato presso la TTPU University of Tashkent (Uzbekistan). Il suo campo di specializzazione riguarda le pavimentazioni stradali ed aeroportuali, sotto tutti gli aspetti relativi al calcolo strutturale, all’analisi prestazionale, alle tecniche di manutenzione e controllo, ai materiali. Ha partecipato a numerosi progetti di ricerca finanziati da bandi competitivi e contratti commerciali, assumendo – in molti casi – il ruolo di Responsabile Scientifico. Relatore in molteplici conferenze e seminari in Italia e all’estero, è stato membro del comitato scientifico di svariati congressi internazionali. Fa parte dell’Editorial Board della rivista “Materials and Structures” ed è stato Guest Editor di Special Issue della rivista “Materials”. È autore di articoli scientifici pubblicati prevalentemente su riviste internazionali e co-autore del libro “Strade. Teoria e Tecnica delle Costruzioni Stradali”. Ha coordinato, in qualità di Deputy Chair e Team leader, le attività del Technical Commette TC 278-CHA (Crack-Healing of Asphalt Pavement Materials) del RILEM, di cui fa parte dal 2016. È membro del Centro Interdipartimentale SISCON, nell’ambito del quale ha svolto attività di valutazione e asseverazione di numerosi progetti stradali e autostradali di preminente interesse nazionale. Ricopre il ruolo di Coordinatore dei Corsi di Studi in Ingegneria Civile del Politecnico di Torino ed è membro della Commissione Istruttoria di Senato per il coordinamento delle attività didattiche e formative. È in carica come Presidente della Società Italiana Infrastrutture Viarie (SIIV) per il biennio 2023-24.

PRES - Frisiani2

Vicepresidente
Sara Frisiani

Direttore Tecnico Ambiente – Tecne, Gruppo Autostrade per l’Italia S.p.A.

 

Il trasporto su strada costituisce un elemento vitale per il funzionamento della nostra società e rimarrà ancora – secondo le previsioni – la modalità dominante per gli anni a venire.

Si stima che il settore dei trasporti sia responsabile del 26-27% delle emissioni totali di gas serra in Europa, di cui circa il 72% attribuibili al trasporto stradale. Quest’ultimo dato sale all’80% se ci riferisce al nostro Paese.

La consapevolezza delle conseguenze dannose non reversibili del cambiamento climatico ha portato all’accettazione su scala globale della necessità di ridurre significativamente le emissioni climalteranti, comprese ovviamente quelle relative al settore dei trasporti.  La decarbonizzazione dei trasporti rappresenta – dunque – una priorità a livello mondiale ed un preciso impegno assunto dall’Italia, sia in ambito internazionale che in ambito comunitario. Il programma Fit for 55 dell’Unione Europea – in particolare – prevede azioni concrete e obiettivi impegnativi di riduzione delle emissioni per il 2030 e la neutralità carbonica per il 2050.

Anche la costruzione e la manutenzione delle infrastrutture stradali contribuiscono al rilascio di grandi quantità di gas serra. E’ evidente – pertanto – quanto sia necessario e urgente intraprendere azioni efficaci volte a ridurre le emissioni carboniche legati ai processi costruttivi e manutentivi delle strade. E’ altrettanto evidente – tuttavia – come tali azioni non possano e non debbano impattare negativamente sullo sviluppo delle infrastrutture viarie e sulla loro funzionalità, essenziali per garantire una mobilità sostenibile con adeguati livelli di qualità e sicurezza per tutti gli utenti

Questo tema e questa sfida costituiscono l’oggetto della Task Force 4.5. In linea con le direttive del Comitato Tecnico internazionale, gli argomenti di studio riguardano il miglioramento dell’efficienza logistica e tecnologica dei progetti di costruzione e manutenzione stradale sotto il profilo della decarbonizzazione, nuove tecnologie per la misurazione e il controllo delle azioni di decarbonizzazione, la decarbonizzazione della logistica dei progetti inerenti alle costruzioni stradali, la decarbonizzazione delle attrezzature e degli impianti per la costruzione e la manutenzione delle strade, la definizione di opportuni “Carbon calculators”.

Particolare attenzione verrà rivolta alla identificazione dei fattori e dei processi che hanno un impatto sulle emissioni di carbonio durante le fasi di costruzione e manutenzione delle strade, al fine di valutare le inefficienze logistiche e tecnologiche e di proporre adeguate strategie di mitigazione, sulla base di studi di letteratura, analisi di casi studio e indagini. In tale quadro complessivo, un aspetto di primario interesse riguarda i materiali e le tecnologie a bassa impronta di carbonio. Un ulteriore aspetto di rilievo attiene alla quantificazione degli effetti delle azioni di decarbonizzazione, con la definizione di idonei indicatori e metodi di misura.

La squadra di lavoro è composta da esperti provenienti da Università, Enti istituzionali, Società di gestione di strade e autostrade, Industria, Laboratori sperimentali.

Abbracciando numerosi ambiti, la Task Force 4.5 presenta per sua stessa natura un carattere di spiccata trasversalità e interdisciplinarità, che impone forte interazione e collaborazione sinergica con gli altri Comitati Tecnici afferenti al TS4 e non solo.

Prof. BAGLIERI Orazio Presidente Politecnico di Torino
Ing. Frisiani Sara Vicepresidente Tecne S.p.A.