CT 2.3 Trasporto Merci Sostenibile

PRES - Marciani2

Presidente
MASSIMO MARCIANI
Presidente Fit Consulting S.r.l.

Fondatore della FIT, vanta una esperienza di oltre 30 anni nel settore della mobilità sostenibile ha condotto e partecipato ad oltre 80 progetti di Ricerca & Sviluppo nazionali e comunitari ed è autore di centinaia di pubblicazioni sul tema della innovazione. Attualmente svolge il ruolo di advisor e di consulente per numerosi comuni italiani, ANCI, Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e per le principali associazioni di logistica. Presidente del Freight Leaders Council dal 2018. È stato consulente dell’Albo Autotrasporto, esperto incaricato dal MIMS per la stesura del capitolo sulla distribuzione urbana delle merci per il Piano Generale dei Trasporti e della Logistica, è Presidente Comitato Tecnico Trasporto Merci (World Road Association), Segretario Generale dell’Osservatorio Transport Compliance Rating, membro del Comitato Scientifico di SOS Logistica. Ha svolto docenze alla Luiss, a La Sapienza ed è stato invited professor in molte università italiane e straniere. Svolge attività di divulgazione scientifica dei temi dell’innovazione partecipando a numerosi convegni, trasmissioni in radio ed in TV, podcast e interviste su carta stampata e sul web.

VICE - Federico2

Vicepresidente
Paolo Federico

Responsabile S.O. Trasporti Eccezionali – Direzione Operativa/Assetto Economico Rete, Anas S.p.A.

VICE_Musmeci_CT_1.1_1.2

Vicepresidente
Alessandro Musmeci

Responsabile Area Tecnica e Affari Internazionali – AISCAT

Nel nuovo contesto del cambiamento climatico, dei prezzi elevati dell’energia, delle disruption nelle supply chain globali, della trasformazione digitale, della scarsità di forza lavoro e di risorse prime, nonché dell’obsolescenza delle infrastrutture, il CT 2.3 si concentrerà sui fattori chiave che consentiranno lo sviluppo di un trasporto stradale efficiente e sostenibile. Ciò significa ottimizzare l’uso del territorio e delle strade, ridurre al minimo l’usura delle infrastrutture consentendo al tempo stesso il transito a veicoli merci più efficienti. Seguendo il lavoro svolto nel ciclo precedente, saranno ulteriormente studiati ed analizzati il ruolo e i potenziali benefici delle tecnologie emergenti, considerando tutte le possibili soluzioni per ridurre l’impronta di carbonio del trasporto merci su strada, in particolare ricercando soluzioni solide ed efficienti dal punto di vista energetico.

  • Area tematica 1 – Efficientamento delle infrastrutture per il trasporto delle merci anche in relazione ai trasporti eccezionali

Obiettivi: Evidenziare i benefici e le esigenze specifiche che il trasporto merci induce sulle infrastrutture stradali nel contesto odierno, in modo da essere ESG compliant, individuando quali soluzioni (incluse le tecnologie innovative), quali iniziative possono essere adottate dai gestori delle infrastrutture per aiutare il trasporto su strada a contribuire in modo efficiente a un sistema di trasporto merci più sostenibile al servizio dello sviluppo economico e sociale del nostro Paese.

  • Area tematica 2 – Processi di decarbonizzazione del trasporto merci su strada

Obiettivi: In continuità con la ricerca avviata nei cicli precedenti per aiutare il settore dei trasporti a ridurre il suo impatto negativo sull’ambiente e sul clima. Si affronterà la questione del fabbisogno energetico per il trasporto delle merci e della necessità di ridurre i consumi di derivati dal petrolio in favore di energia rinnovabile.

Dott. MARCIANI Massimo Presidente Fit Consulting S.r.l.
Dott. Federico Paolo Vicepresidente Anas S.p.A.
Ing. Musmeci Alessandro Vicepresidente AISCAT