Uno sviluppatore cinese ha creato dei treni che corrono automaticamente su qualsiasi strada e possono trasportare fino a 500 passeggeri.

L’Autonomous Rail Rapid Transit (ART) è stato presentato per la prima volta a Zhuzhou, nella Cina centrale, nel 2017, ed è descritto come un autobus articolato a guida ottica. L’autobus è una via di mezzo tra un treno, un tram e un autobus – corre su pneumatici di gomma invece di rotaie, può viaggiare fino a 70km/h ed è alimentato dall’elettricità. È in grado di circolare per 40 km con una carica completa.

Lungo circa 30 metri, ha sensori che leggono le dimensioni delle strade e può pianificare il proprio percorso su quella che è essenzialmente una ferrovia virtuale. Ha una capacità di 100 passeggeri per carrozza, con treni a tre e cinque carrozze disponibili. I conducenti possono alternare l’uso di sensori per il binario virtuale o di un volante per fare deviazioni.

Il sistema di sensori aiuta i conducenti a mantenere il veicolo nella corsia ma se si allontana, viene inviato un avviso automatico. Ha anche un sistema di avviso di collisione. Questo significa che il conducente è tenuto a una distanza di sicurezza dai veicoli sulla strada ma se si avvicina troppo un segnale lo avviserà. Se il conducente vuole cambiare il percorso, un dispositivo di navigazione monitora il traffico sul percorso alternativo, prima di raccomandare una deviazione per evitare qualsiasi congestione, in modo molto simile a Google Maps.

Ci vogliono 30 secondi per caricarlo per un viaggio che richiederebbe circa 2-3 miglia, mentre un viaggio di 16 miglia richiederebbe 10 minuti di ricarica.

Il sistema ha molti vantaggi, tra cui la possibilità di evitare il traffico o i lavori stradali, creando un sistema di trasporto più efficiente. Ha anche un passaggio prioritario ai semafori, che incoraggia gli utenti a scegliere il trasporto pubblico. È anche economico da mantenere grazie all’assenza di binari e senza bisogno di linee aeree. Significa anche che c’è meno inquinamento grazie alle batterie al litio ricaricabili.

Il ‘bus rapido su rotaia’ ha anche recentemente ottenuto il via libera a Doha, in Qatar, dove è stato testato per l’uso nella coppa del mondo del 2022.

 

Fonte: https://www.ladbible.com/news/interesting-china-has-self-driving-train-that-doesnt-use-tracks-20210519