Zoox, la startup a guida autonoma di proprietà di Amazon.com, il 14 dicembre scorso ha presentato il proprio veicolo elettrico autonomo dedicato ai servizi di robotaxi. L’annuncio è stato dato con una nota stampa nella quale l’azienda ha precisato le caratteristiche tecniche del mezzo.

Il veicolo può trasportare fino a quattro passeggeri ed è lungo 3,63 metri. Con un motore a ciascuna estremità, viaggia in entrambe le direzioni e raggiunge una velocità massima di circa 120 chilometri all’ora. Due pacchi batteria, uno sotto ogni fila di sedili, generano abbastanza energia per 16 ore di autonomia prima di dover essere ricaricati. Per commercializzare il nuovo veicolo, Zoox prevede di lanciare un servizio di ride-hailing basato su app a San Francisco e Las Vegas.

“Stiamo trasformando l’esperienza di guida per raggiungere il livello di una mobilità superiore per le città – ha commentato Aicha Evans, CEO di Zoox – Come abbiamo visto dalle statistiche allarmanti circa le emissioni di CO2 e relativamente agli incidenti stradali, è molto importante che si costruisca una soluzione sostenibile e sicura che permetta di arrivare da un punto A ad un punto B”.

Il veicolo ha più di 100 innovazioni in sicurezza che comprendono un nuovo tipo di sistema di airbag per i veicoli bidirezionali, che rende una protezione “a cinque stelle” per tutti e quattro i passeggeri. Inoltre, il mezzo utilizza un’architettura particolare di sensori come telecamere, radar e il sistema LIDAR per ottenere un campo di visuale pari a 270 gradi su tutti e quattro gli angoli del veicolo, eliminando il consueto angolo cieco e permettendo di tracciare la presenza di oggetti vicini, inclusi pedoni, ciclisti e altri utenti della strada.

Le probabilità di incidente sarebbero così ridotte moltissimo. L’azienda può azionare manualmente i veicoli da remoto e comunicare con i passeggeri in tempo reale. Per chi è preoccupato per la privacy, Zoox afferma che i passeggeri avranno la possibilità di sfocare le immagini catturate dalla telecamera di bordo.

“Si tratta davvero di reimmaginare i trasporti – ha sottolineato Evans in un’intervista a ‘Bloomberg Television’ – Non solo abbiamo il capitale necessario, abbiamo una visione a lungo termine”. La società prevede anche di lanciare servizi di ride-hailing in altri paesi. I dirigenti dell’azienda non hanno indicato una data per il lancio del servizio, ma hanno confermato che non si sarebbe trattato del 2021. In un video, Evans ha usato l’app di Zoox per far arrivare il veicolo fuori dall’hotel Fairmont di San Francisco e ha fatto un giro intorno all’isolato.

Fonte: https://www.globenewswire.com/news-release/2020/12/14/2144364/0/en/Zoox-Reveals-First-Look-at-Autonomous-Purpose-Built-Robotaxi.html

 

A cura di Monica Pinata